Struttura delle directory web

Quando qualcuno crea un sito web, Plesk non solo aggiunge un nuovo host virtuale al server web ma crea anche la struttura della directory del sito e riempie le directory con un determinato contenuto iniziale. Queste directory si trovano nelle corrispondenti directory di host virtuale:

  • Su Linux:/var/www/vhosts/<domain_name>
  • In Windows:C:\inetpub\vhosts\<domain_name>

<domain_name> si tratta del nome del dominio del sito web. La struttura di directory è definita dal modello di host virtuale predefinito (vedi le sezioni Struttura dell'host virtuale (Linux) e Struttura dell'host virtuale (Windows) per maggiori informazioni).

Se desideri cambiare i file e le directory incluse nei nuovi siti, per esempio, se desideri aggiungere script o cambiare le pagine di errore, puoi definire un modello di host virtuale. I rivenditori possono anche personalizzare modelli di host virtuale per i loro clienti.

Nota: I sottodomini hanno lo stesso stato che i domini e utilizzano la stessa struttura di directory. Di conseguenza, presentano una directory separata in /var/www/vhosts e i propri file di configurazione, come php.ini o vhost.conf.

In questa sezione:

Definizione di una radice di documenti personalizzata

Definire un modello di host virtuale personalizzato

Struttura dell'host virtuale (Linux)

Struttura dell'host virtuale (Windows)

 

Definizione di una radice di documenti personalizzata

In Plesk, per impostazione predefinita, la radice dei documenti per tutti i domini ospitati è la directory httpdocs. Tuttavia, molti framework di sviluppo web avanzati presuppongono un'altra directory radice dei documenti, ad esempio <app_root>/public. L'amministratore Plesk può modificare la directory radice dei documenti predefinita modificando il file panel.ini secondo lo schema seguente:

[domainManagement]
docroot = "new_default_docroot"

dove <new_default_docroot> è il nome o il percorso di una directory (ad es. "new_docroot" o "dominio/public").

Le modifiche vengono applicate a tutti i domini di nuova creazione, ma non retroattivamente ai domini esistenti. Il percorso è correlato alla radice dello spazio web ed è possibile utilizzare la variabile di ambiente dominio che viene sostituita dal nome di dominio alla creazione dell'hosting.

Ad esempio, se imposti il valore di docroot su "dominio>/public", quindi crei un nuovo dominio denominato esempio.com, il dominio presenterà la seguente directory radice dei documenti:

 

Definire un modello di host virtuale personalizzato

Per creare un modello di host virtuale personalizzato, crea un directory sul tuo file system locale e quindi crea una o più delle seguenti directory all'interno:

  • cgi-bin se desideri includere script personalizzati nel modello.
  • httpdocs se desideri includere documenti personalizzati come pagine web o immagini.
  • error_docs se desideri includere messaggi di errore personalizzati.
  • spazio web se desideri includere file personalizzati in modo che siano nella directory principale dell'abbonamento (ad esempio, .bashrc, .vimrc eccetera).

Una volta che le directory saranno create, situa i file che desideri che siano inclusi nella struttura dell'host virtuale dei domini creati nelle directory corrispondenti. Se lo desideri, puoi usare i file predefiniti archiviati in /var/www/vhosts/.skel/0 su Linux o C:\inetpub\vhosts\.skel\0 su Windows.

Inoltre puoi utilizzare variabili nel modello di host virtuale personalizzato. Le variabili verranno sostituite con i valori corrispondenti dopo la creazione del dominio:

  • @domain_name@ - Questa variabile viene sostituita dal nome del dominio. Utilizzata in Linux e Windows.
  • @client_email@ - Questa variabile viene sostituita dall'indirizzo e-mail del cliente. Utilizzata esclusivamente in Windows.

Una volta che avete aggiunto tutti i file desiderati, comprimi le directory in tgz, tar, tar.gz, o archivio zip. Accertati che le directory siano nella radice del file di archivio e non in una directory secondaria. Se includi altre directory o file nella root del file di archivio, Plesk non li aggiungerà al modello.

Per caricare il modello di host virtuale personalizzato, vai su Strumenti e Impostazioni > Modello di Host Virtuale (nel gruppo Strumenti e Risorse), fai clic su Sfoglia, trova il file di archivio pronto e poi fai clic su Invia file. Per tornare al modello di host virtuale predefinito, fai clic su Predefinito.

 

Leave your feedback on this topic here

If you have questions or need support, please visit the Plesk forum or contact your hosting provider.
The comments below are for feedback on the documentation only. No timely answers or help will be provided.