Secondo la normativa stabilita dal Ministero dell’Industria e della Tecnologia dell’Informazione, un’agenzia statale della Repubblica Popolare Cinese, tutti i siti web con sede in Cina devono ricevere un permesso speciale chiamato Permesso ICP, per essere in grado di operare in Cina. I siti web che non ottengono un permesso valido, vengono bloccati dopo la scadenza del periodo di grazia e ogni dominio deve essere dotato di un permesso individuale. Se hai intenzione di gestire un’attività di hosting in Cina, Plesk ti rende semplice la procedura per assegnare e gestire i permessi ICP dei siti web che ospiterai.

Panoramica

Abilitare la funzionalità del permesso ICP ti consente di fare quanto segue:

  • Garantire o rifiutare lo stato «Permesso ICP approvato» per qualsiasi dominio, sottodominio o alias di dominio. I domini a cui non è stato concesso lo stato «Permesso ICP approvato» non sono disponibili, sebbene gli utenti Plesk possono comunque vederli tramite la funzionalità di anteprima del sito.
  • Definisci l’ID del permesso ICP per qualsiasi dominio, sottodominio o alias di dominio. Sia lo stato del messo ICP sia l’ID del permesso ICP sono chiaramente visibili nella GUI di Plesk.

Nota: Plesk non controlla la validità dei permessi, ma semplicemente blocca o accetta i domini in base allo stato «Permesso ICP approvato». In altre parole, anche se concederai lo stato «Permesso ICP approvato» per un dominio, sarà bloccato dai provider Internet cinesi se il permesso non è valido.

Lo scenario di utilizzo proposto ha il seguente aspetto:

  1. Un cliente crea un dominio in Plesk. A questo punto, il dominio viene bloccato da Plesk, poiché non è installato alcun permesso.
  2. Il cliente offre l’informazione necessaria al provider di hosting, chi poi invia una richiesta per un permesso ICP per conto del cliente.
  3. Se il permesso viene negato, probabilmente l’informazione fornita dal cliente era incompleta o errata. Il provider di hosting chiarifica ciò con il cliente e poi invia la richiesta nuovamente.
  4. Se il permesso viene approvato, il provider di hosting informa il cliente e gli fa sapere l’ID del permesso.
  5. Il cliente aggiunge l’ID del permesso al footer del proprio sito web e informa in provider di hosting.
  6. Il provider di hosting associa il permesso al sito web del cliente in Plesk e sblocca il sito web.

Abilitazione di permessi ICP

Per soddisfare i requisiti del Ministero Cinese dell’Industria e della Tecnologia dell’Informazione e consentirti di operare nella Repubblica Popolare Cinese, Plesk offre la funzionalità del permesso ICP. Grazie a questa funzionalità è possibile assegnare permessi ICP a domini principali, domini aggiuntivi, sottodomini e alias di dominio utilizzando l’API XML e la riga di comando, oltre a bloccare l’accesso a siti web privi di permesso ICP assegnato.

Per abilitare la funzionalità del permesso ICP, aggiungi le seguenti righe al file panel.ini:

[domainManagement]
features.icpPermit = true
features.icpPermitLink = http://www.miitbeian.gov.cn/
features.icpPermitLearnMore = https://en.wikipedia.org/wiki/ICP_license

Assegnazione di permessi ICP a siti web

Una volta abilitata la funzionalità del permesso ICP, lo stato del permesso ICP per ogni dominio principale, dominio aggiuntivo, sottodominio o alias di dominio viene visualizzato nell’interfaccia di Plesk:

image-75228.png

Se non è stato assegnato alcun permesso ICP valido, lo stato visualizzato è Non permesso. I domini con questo stato non sono disponibili. Se si naviga in un sito web senza permesso ICP assegnato, viene visualizzata la pagina personalizzata dell’errore 451 Non disponibile per motivi legali. L’anteprima del sito web rimane funzionante per gli utenti di Plesk autenticati.

Per rendere disponibile un sito web, è necessario conferirvi lo stato «Permesso ICP approvato» e assegnarvi un permesso ICP. Ciò è possibile in tre modi:

  • Mediante l’interfaccia di Plesk. Una volta abilitata la funzionalità del permesso ICP, per ogni dominio, sottodominio e alias di dominio vengono visualizzati i controlli per gestire i permessi ICP (Concedi approvazione/Revoca approvazione e Inserisci ID Autorizzazione).
  • Mediante le utility della riga di comando site.exe e domalias.exe.
  • Mediante richieste API XML.