1. Download dello script dell’installer

    Scarica lo script dell’installer:

    # wget https://autoinstall.plesk.com/plesk-installer
    

    Abilita la modalità di esecuzione per lo script dell’installer scaricato:

    # chmod +x ./plesk-installer
    
  2. Avvio dell’installer con le opzioni necessarie

    Per effettuare l’aggiornamento di Plesk senza richiedere all’utente alcuna immissione, esegui lo script dell’installer fornendo tutte le informazioni necessarie tramite le opzioni corrispondenti:

    #sh ./plesk-installer upgrade <RELEASE> <OPTIONS>
    

Per definire la release di Plesk specifica da installare si utilizzano i seguenti parametri.

Parametro Utilizzare Descrizione
ID del prodotto upgrade plesk <RELEASE> «plesk» è l’ID prodotto di Plesk.
Versione della release upgrade plesk 17.0.17

Specifica la release in base all’esatta versione della release.

# ./plesk-installer upgrade plesk 17.0.17

ID release upgrade PLESK_17_0_17

Specifica la release in base all’ID release.

# ./plesk-installer upgrade PLESK_17_0_17

Utilizza il comando list-all per visualizzare tutti gli ID release disponibili:

# ./plesk-installer list-all

Per visualizzare i comandi dell’installer disponibili, esegui:

# ./plesk-installer help

Per visualizzare informazioni sull’interfaccia estesa, basata su opzioni, esegui:

# ./plesk-installer --help-options

Esempio 1: aggiornamento di Plesk dal server degli aggiornamenti predefinito

Questo comando esegue l’aggiornamento della versione di Plesk alla release 17.0.17 (ID: PLESK_17_0_17) dal server degli aggiornamenti di Plesk. Tutto l’output dell’installer viene reindirizzato a un file XML.

# ./plesk-installer upgrade PANEL_17_0_17 --xml

Esempio 2: aggiornamento di Plesk da un mirror

Questo comando aggiorna la versione di Plesk alla release 17.0.17 (ID: “PLESK_17_0_17”) dal mirror configurato sul server mirror.esempio.com disponibile tramite HTTP. I file di aggiornamento vengono memorizzati temporaneamente in «/tmp/panel» e lo stato di aggiornamento viene comunicato all’indirizzo e-mail «ammin@esempio.com».

# ./plesk-installer upgrade PLESK_17_0_17 --source http://mirror.example.com/ --target /tmp/panel --email admin@example.com

Esempio 3: aggiornamento di Plesk alla versione più recente su vari server

Con questo script Plesk, installato su server specifici, viene aggiornato alla versione più recente disponibile.

#!/bin/sh
SERVERS_LIST="node1.example.com node2.example.com"
for current_server in $SERVERS_LIST; do
ssh -f root@$current_server 'plesk installer --select-release-latest --upgrade-installed-components --notify-email admin@example.com'
done