Dist-Upgrade Support

A partire dalla versione Plesk 12.5, è possibile aggiornare il sistema operativo su un server Plesk. In Plesk, sono supportati i seguenti percorsi di dist-upgrade:

  • Debian 6 a Debian 7
  • Debian 7 a Debian 8
  • Ubuntu 12.04 a Ubuntu 14.04
  • Da Ubuntu 14.04 a Ubuntu 16.04 (supportato solo da Plesk Onyx)

Nota: attualmente, Ubuntu non supporta il dist-upgrade da Ubuntu 16.04 a Ubuntu 18.04 e nemmeno Plesk.

Dist-upgrade non è un processo semplice. Per eseguirlo occorrono un’esperienza notevole nell’amministrazione dei sistemi e conoscenze approfondite del sistema e dei relativi componenti.

Se non hai mai eseguito dist-upgrade in passato, è opportuno innanzitutto effettuare quanto segue:

  1. Installa la versione precedente del SO su un server di prova o all’interno di una macchina virtuale. Esegui l’aggiornamento attenendoti alle istruzioni fornite nella documentazione del fornitore del SO:
  2. Risolvi tutti i problemi potenziali e assicurati che Plesk funzioni dopo l’aggiornamento. Solo dopo queste verifiche esegui l’aggiornamento sul server di produzione.

Da Ubuntu 14 a Ubuntu 16 (Ubuntu 16 non è supportato da Plesk 12.5)

Durante un aggiornamento da Ubuntu 14 a Ubuntu 16, il PHP 5.x di sistema reso disponibile dal fornitore del SO viene aggiornato a PHP 7.x. Quindi, per evitare problemi di compatibilità del PHP, prima di un aggiornamento è fortemente consigliato commutare tutti i siti con il gestore PHP 5x del fornitore SO ai corrispondenti gestori PHP personalizzati. Per i dettagli consulta questi articoli della KB: KB #213382129, KB #213933525.

Nota: la maggior parte delle applicazioni APS non funziona con PHP 7.x

Esecuzione del dist-upgrade da Ubuntu 14 a Ubuntu 16

Per eseguire il dist-upgrade d Ubuntu 14 a Ubuntu 16:

  1. Esegui lo script sottostante e attieniti alla procedura guidata:

    # /opt/psa/bin/distupgrade.helper.ubt14-ubt16.x64.sh

    Lo script registra tutte le sue operazioni in /var/log/plesk/install/plesk-distupgrade.log.

  2. Durante l’esecuzione dello script viene richiesto di riavviare il server. Riavvia il server.
  3. Dopo il riavvio del server, esegui nuovamente lo script.
Esecuzione del dist-upgrade da Debian 6.7 e Ubuntu 12

Preparazione del server per l’aggiornamento:

  1. Crea un backup completo del server. Prima di avviare l’aggiornamento, crea un backup completo del server. Inoltre avverti i clienti in merito all’imminente interruzione del servizio, che potrà durare da una a tre ore.
  2. Valuta se rimuovere i file di backup dell’elenco di origini che potrebbero essere rimasti nel sistema dal precedente dist-upgrade:

    /etc/apt/sources.list.saved_by_plesk_distupgrade

    /etc/apt/sources.list.d/50sw_autoinstaller.list.saved_by_plesk_distupgrade

  3. Esegui lo script dell’helper pre-aggiornamento (in questo caso il dist-upgrade da Debian 7 a Debian 8) e prepara Plesk e il sistema per l’aggiornamento:

    # /opt/psa/bin/distupgrade.helper.deb7-deb8_pre.x64.sh

    Lo script registra tutte le sue operazioni in /var/log/plesk/install/plesk-distupgrade.log.

  4. Disabilita la commutazione a systemd durante l’aggiornamento del SO. Crea il file /etc/apt/preferences.d/local-pin-init con il contenuto seguente:
# cat /etc/apt/preferences.d/local-pin-init 
Package: systemd-sysv 
Pin: release o=Debian 
Pin-Priority: -1

Esecuzione del dist-upgrade

  1. Aggiorna le informazioni sui pacchetti di sistema:

    # apt-get update

  2. Aggiorna il sistema:
    • Su Debian:

      # apt-get dist-upgrade

    • Su Ubuntu:

      # do-release-upgrade

    Questo comando esegue un aggiornamento completo del sistema, installa le versioni più recenti disponibili di tutti i pacchetti e risolve tutte le eventuali modifiche alle dipendenze fra i pacchetti in release diverse.

    Durante l’aggiornamento il sistema potrebbe generare prompt quali:

File di configurazione `/etc/mysql/my.cnf' 
 ==> Modificato (dall’utente o da uno script) dal momento dell’installazione. 
 ==> Il distributore del pacchetto ha fornito una versione aggiornata. 
Come vorresti procedere? Le tue opzioni sono: 
 Y o I: installa la versione del maintainer dei pacchetti 
 N o O: mantieni la versione installata attualmente
 D: mostra le differenze tra le versioni 
 Z: avvia una shell per esaminare la situazione 
 L’operazione predefinita è mantenere la versione attuale. 
*** my.cnf (Y/I/N/O/D/Z) [default=N] ?

Scegli di sostituire i file di configurazione con uno nuovo (rispondi Y).

Finalizzazione dell'aggiornamento

  1. Esegui lo script dell’helper post-aggiornamento:

    # /opt/psa/bin/distupgrade.helper.deb7-deb8_post.x64.sh

    Lo script registra tutte le sue operazioni in /var/log/plesk/install/plesk-distupgrade.log.

  2. Rimuovi il file /etc/apt/preferences.d/local-pin-init e installa il pacchetto systemd-sysv:

    # rm -f /etc/apt/preferences.d/local-pin-init

    # apt-get install systemd-sysv

  3. Riavvia il server.
  4. Controlla se Plesk e tutti i suoi servizi sono operativi.
 

Leave your feedback on this topic here

If you have questions or need support, please visit the Plesk forum or contact your hosting provider.
The comments below are for feedback on the documentation only. No timely answers or help will be provided.