Plesk senza un server DNS

È possibile escludere il componente del server DNS dall'installazione di Plesk. A tale scopo, utilizzare il tipo di installazione personalizzato (per ulteriori informazioni, consultare il Manuale d'implementazione) e deselezionare il componente corrispondente (Supporto del server DNS BIND in Linux e Server DNS Microsoft in Windows).

Se si procede in questo modo e non ci si connette a un servizio DNS esterno, Plesk non fornisce il servizio DNS per i siti web ospitati. Inoltre, il comportamento di Plesk si modifica come segue:

  • Il link Modello DNS non viene mostrato nella pagina Strumenti e impostazioni del Pannello di Amministrazione del Server.
  • Nel Pannello del Cliente, il link Impostazioni DNS in Siti web e domini > <domain_name> è sostituito con il link Whois Information, che apre una pagina con l'informazione sulla registrazione di nomi di dominio.
  • Gli utenti di Plesk non sono in grado di installare applicazioni web che richiedono il permesso di gestione della zona DNS (o aspetto DNS).
  • Plesk restituisce errori sui tentativi di gestire il server DNS o zone DNS per mezzo dell'utility della riga di comando dns o le richieste API XML con nodi <dns>.

Importante: Se possiedi già domini sul server Plesk e poi installi un server DNS o connetti un servizio DNS esterno, devi configurare le zone DNS di questi domini in modo manuale. Le zone DNS per i domini creati dopo che hai configurato il servizio DNS nella tua istanza di Plesk saranno create automaticamente secondo il modello DNS a livello del server.