Aggiunta di sottodomini

Guarda il video tutorial

Se inclusa nel proprio pacchetto di hosting, l'opzione per creare sottodomini (ovvero nomi di dominio aggiuntivi di terzo livello), offre i seguenti vantaggi:

  • Organizzare in modo logico la struttura del sito.
  • Ospitare siti web aggiuntivi o parti di un sito web sullo stesso server senza la necessità di pagare per la registrazione di nomi di dominio aggiuntivi.

Esempio dell'utilizzo di sottodomini:

Hai un sito web: your-product.com dedicato a promuovere e vendere il tuo prodotto. Per pubblicare informazione correlata al servizio ai clienti e al monitoraggio di ordini online, puoi organizzare il sottodominio "ordini", in modo che gli utenti possano accedere a queste informazioni direttamente, visitando l'indirizzo Internet "ordini.tuo-prodotto.com".

Siccome i sottodomini presentano lo stesso stato dei domini aggiuntivi, è possibile usare lo stesso set di strumenti e servizi per l'utilizzo dei sottodomini. Per esempio, protezione SSL/TLS, Presence Builder, statistiche web e così via.

Per configurare un sottodominio per la divisione di un sito o un sito separato:

  1. Vai su Siti Web e Domini.
  2. Fai clic su Aggiungi sottodominio.
    Add_subdomain
  3. Indica le seguenti informazioni:
    1. Nella casella Nome di sottodominio, digitare la parte d'indirizzo che verrà aggiunta al nome di dominio del tuo sito principale.
    2. Nella casella Radice di documenti, digita il percorso desiderato per la directory in cui verranno archiviati i file e sottodirectory di questo sito. È possibile usare la directory predefinita del sito principale, chiamata httpdocs, o specificare una directory diversa.
  4. Fare clic su OK.

    Il nome del nuovo sottodominio verrà quindi mostrato nella lista in fondo allo schermo.

Adesso è possibile caricare il contenuto web nel sottodominio (directory sul server), come descritto nella sezione Contenuto del sito web, sottosezione Caricare contenuto mediante FTP.

Sottodomini Wildcard

Se inserisci il simbolo dell'asterisco (*) come nome di sottodominio, Plesk creerà un cosiddetto sottodominio wildcard. Quando i visitatori del sito inseriscono il nome di qualsiasi sottodominio non registrato in Plesk, vengono reindirizzati al sottodominio wildcard. È possibile creare sottodomini wildcard su qualsiasi livello del nome di dominio. Per esempio, puoi creare il sottodominio *.mystore.example.com. Per maggiori informazioni sui sottodomini wildcard, consultare la sezione Aggiungere sottodomini wildcard (Linux).

 

Leave your feedback on this topic here

If you have questions or need support, please visit the Plesk forum or contact your hosting provider.
The comments below are for feedback on the documentation only. No timely answers or help will be provided.