Impostazioni del server

In questa sezione si descrivono le impostazioni generali del server Plesk. Queste impostazioni includono un insieme di parametri correlati alle statistiche e delle opzioni di diversa natura, come i permessi a livello del server per i clienti. È possibile modificare le impostazioni generali del server alla pagina Strumenti e impostazioni> Impostazioni del server.

Server_Settings

Opzioni delle statistiche

È possibile configurare le seguenti opzioni correlate alle statistiche:

  • Recupera statistiche del traffico per

    In questa sezione è possibile impostare il periodo durante il quale il server memorizzerà le statistiche web e le statistiche del traffico raccolte dai programmi Webalizer o AWstats. In modo predefinito, Plesk conserva i dati per gli ultimi tre mesi.

  • Includi nel calcolo dello spazio disco utilizzato

    In questa sezione si selezionano i tipi di oggetti che Plesk prenderà in considerazione quando si calcolerà l'utilizzo dello spazio su disco.

  • Durante il calcolo dello spazio disco utilizato, conteggia

    Questa opzione consente di definire il modo in cui Plesk calcolerà lo spazio su disco occupato da ogni oggetto: in base alla sua dimensione o alla quantità dello spazio su disco utilizzato. Per maggiori informazioni sul modo in cui Plesk calcola esattamente l'utilizzo di spazio su disco, consultare la sezione: Informazioni sul calcolo dell'utilizzo dello spazio su disco .

  • Includi nel calcolo del traffico

    In questa sezione si selezionano i tipi di traffico che Plesk deve conteggiare al momento di calcolare il traffico: in entrata, in uscita o entrambi.

Opzioni varie

Oltre alle impostazioni correlate alle statistiche, è possibile modifcare le seguenti impostazioni:

  • Nome host completo.

    Il nome host di questo server Plesk:

  • Proibisci agli utenti di creare sottozone DNS in superzone DNS di altri utenti.
    Quando un cliente crea un dominio può specificare non solo i nomi di dominio di secondo livello, per esempio: esempio.comma anche il terzo livello e quelli inferiori dei nomi di dominio, per esempio: doc.esempio.com. Quando un cliente crea doc.esempio.come il nome di dominio originale, esempio.com, è stato creato da un altro cliente, il sistema non consentirà di creare tale sottodominio se l'opzione corrispondente è selezionata.

    Si consiglia di selezionare questa opzione. Altrimenti gli utenti saranno in grado di creare falsi sottodomini e configurare siti web e account e-mail che potrebbero essere usati come spam o persino come phishing o furto dell'identità.

  • Evita che i clienti possano cambiare il nome dell'utente di sistema

    Quando aggiungi un abbonamento per un cliente di hosting, indichi il nome di un utente di sistema associato a tale abbonamento. Per conto di tale utente, il cliente accedere al server su FTP o SSH, utilizza il file system eccetera.

    In modo predefinito, i clienti possono cambiare i nomi degli utenti di sistema associati ai loro abbonamenti. Usare questa opzione per evitare che i clienti modifichino tali nomi.

    Nota: Questa opzione funziona soltanto per i clienti che non hanno il permesso Gestione di hosting. Questo permesso consente ai clienti di modificare il nome dell'utente di sistema anche se l'opzione è selezionata.

  • Evita che i clienti possano cambiare il nome del loro dominio principale.

    Il dominio principale di un abbonamento è creato quando si crea l'abbonamento. Il nome del dominio principale è lo stesso del nome dell'abbonamento. Selezionando questa opzione, è possibile evitare che i clienti modifichino questo nome. Tieni presente che l'amministratore di Plesk e gli amministratori aggiuntivi sono in grado di modificare i nomi degli abbonamenti dei clienti, anche se questa opzione è selezionata. In modo predefinito, questa opzione non è selezionata.

  • (Solo per Windows) Includi la password dell'utente nel file con le impostazioni di pubblicazione di Web Deploy.
    I clienti hanno l'opzione di scrivere codice dei loro siti web in WebMatrix® (lo strumento di sviluppo) e pubblicare il codice direttamente sugli account dei clienti tramite un protocollo speciale chiamato Web Deploy. Per configurare una connessione ai loro account, i clienti devono specificare le impostazioni di pubblicazione in WebMatrix®. Plesk aiuta tali clienti generando il file XML che possono fornire invece di compilare tutte le impostazioni. La password dell'account cliente insieme ad altre impostazioni sono incluse in tale file XML. Se desideri migliorare la sicurezza del tuo sistema ed evitare il furto di password, puoi escludere la password dal file XML. I clienti dovranno quindi inserire la password direttamente in WebMatrix®. Maggiori informazioni su WebMatrix® in Pubblicazione web con Web Deploy (Windows).

    Nota: Puoi cambiare questa opzione in modo programmato. Per maggiori dettagli su come farlo, consultare il Riferimento alla CLI .

 

Leave your feedback on this topic here

If you have questions or need support, please visit the Plesk forum or contact your hosting provider.
The comments below are for feedback on the documentation only. No timely answers or help will be provided.