Hai comprato un nome di dominio da una società (chiamata registrar di nomi di dominio o brevemente registrar). Hai creato un sito web in Plesk e hai aggiunto di contenuti. Ora vuoi pubblicare il tuo sito web online. In altre parole: collegare il tuo nome di dominio al tuo sito web in esecuzione su Plesk. Questo articolo ti spiegherà come farlo.

Pubblicare il tuo sito web implica la scelta delle tue impostazioni DNS e la loro implementazione. All’inizio, entrambi questi compiti possono essere un po” intimidatori. Ti aiuteremo descrivendoti i tipi di impostazioni e le procedure passo dopo passo per implementare le impostazioni DNS.

Puoi scegliere tra le seguenti configurazioni DNS:

  • (Consigliato) Usare Plesk come server DNS principale.

    Se scegli di procedere con questa configurazione, Plesk creerà e gestirà i registri DNS del tuo sito autonomamente.

    Ti mostreremo come passare dai servizi DNS dei seguenti registrar a Plesk:

  • Usare il servizio DNS offerto dal tuo registrar di dominio.

    Dovrai creare e gestire i record DNS del tuo sito web manualmente sul portale di servizio DNS del tuo registrar di dominio. Ti mostreremo come mettere online il tuo sito web e configurare la posta con i registrar più diffusi:

  • Usare un servizio DNS di terze parti sincronizzato con Plesk, cioè:

Usare Plesk come server DNS principale

Per mettere online il tuo sito web, puoi usare Plesk come servizio DNS principale.

Questa configurazione DNS è facile da configurare. Dopo averlo fatto, Plesk gestirà i registri DNS del tuo sito web automaticamente.

La procedura generale di impostazione di Plesk come server DNS principale è la seguente:

  1. Accedi al portale del servizio DNS del tuo registrar di dominio.

  2. Aggiungi i glue records per i nameserver. I glue records seguono il seguente schema:

    ns1.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    ns2.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    

    Ad esempio:

    ns1.example.com   192.0.2.1
    ns2.example.com   192.0.2.1
    
  3. Sostituisci i nameserver del registrar di dominio con quelli che hai aggiunto durante il passaggio precedente (ns1.<domain_name> e ns2.<domain_name>).

Ora ti mostreremo le procedure esatte da eseguire per i registrar più diffusi.

Hover (Enom)

  1. Accedi a Plesk.

  2. Vai su Siti web e domini > il tuo dominio > scheda «Hosting e DNS» > Impostazioni DNS.

  3. Trova due glue record. Hanno il seguente schema:

    ns1.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    ns2.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    

    Copia i nomi host dei registri NS (ns1.<domain_name> e ns2.<domain_name>) e l’indirizzo IP del server. Ti serviranno più tardi.

    image plesk ns records

  4. Accedi a Hover.

  5. Assicurati di essere sulla pagina del dominio per il quale vuoi configurare l’hosting DNS in Plesk.

  6. Vai alla scheda «Avanzate», quindi fai clic su AGGIUNGI UN GLUE RECORD.

    image hover plesk 1

  7. Aggiungi il primo glue record. Per farlo, specifica ns1.<domain_name> e il tuo indirizzo IP di Plesk, quindi fai clic su AGGIUNGI RECORD.

    image hover plesk 2

  8. Aggiungi il secondo glue record. Per farlo, ripeti il passaggio precedente ma specifica ns2.<domain_name>.

  9. Vai alla scheda «Panoramica», scorri vero il basso fino alla sezione «NAMESERVER» sulla sinistra, poi fai clic sul pulsante MODIFICA accanto.

    image hover plesk 3

  10. Elimina tre nameserver e mantieni solo i primi due. Come «NAMESERVER 1» e «NAMESERVER 2» specifica i nameserver che hai creato in precedenza (ns1.<domain_name> e ns2.<domain_name>), quindi fai clic su SALVA NAMESERVER.

    image hover plesk 4

La configurazione dei Plesk come server DNS principale è stata completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. La propagazione può richiedere fino a 24 ore.

GoDaddy

  1. Accedi a Plesk.

  2. Vai su Siti web e domini > il tuo dominio > scheda «Hosting e DNS» > Impostazioni DNS.

  3. Trova due glue record. Hanno il seguente schema:

    ns1.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    ns2.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    

    Copia i nomi host dei registri NS (ns1.<domain_name> e ns2.<domain_name>) e l’indirizzo IP del server. Ti serviranno più tardi.

    image plesk ns records

  4. Accedi a GoDaddy Domain Manager.

  5. Fai clic sul nome di dominio, scorri in basso fino alla sezione «Altre mpostazioni», quindi fai clic su «Gestisci DNS» sulla destra.

    image godaddy plesk 0

  6. Scorri in basso fino alla sezione «Funzionalità avanzate», fai clic su «Nomi host», quindi fai clic su AGGIUNGI.

    image godaddy plesk 1

  7. Aggiungi due glue record. Per farlo, specifica ns1.<domain_name>, ns2.<domain_name>, il tuo indirizzo IP di Plesk, quindi fai clic su Salva.

    image godaddy plesk 2

  8. Accanto a «Nameserver», fai clic su Modifica.

    image godaddy plesk 3

  9. Fai clic su «Inserire il proprio nameserver (avanzato)».

    image godaddy plesk 4

  10. Specifica i nameserver che hai creato in precedenza (ns1.<domain_name> e ns2.<domain_name>), quindi fai clic su Salva.

    image godaddy plesk 5

  11. Seleziona «Sì, acconsento all’aggiornamento dei nameserver per i domini selezionati», quindi fai clic su Continua.

    image godaddy plesk 6

La configurazione dei Plesk come server DNS principale è stata completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. La propagazione può richiedere fino a 24 ore.

NameCheap

  1. Accedi a Plesk.

  2. Vai su Siti web e domini > il tuo dominio > scheda «Hosting e DNS» > Impostazioni DNS.

  3. Trova due glue record. Hanno il seguente schema:

    ns1.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    ns2.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    

    Copia i nomi host dei registri NS (ns1.<domain_name> e ns2.<domain_name>) e l’indirizzo IP del server. Ti serviranno più tardi.

    image plesk ns records

  4. Accedi a NameCheap.

  5. Sulla riga corrispondente al dominio, fai clic su GESTISCI.

    image namecheap plesk 1

  6. Vai alla scheda «DNS avanzato» e scorri in baso fino alla sezione «SERVER DNS PERSONALE».

    image namecheap plesk 2

  7. Aggiungi il primo glue record. Per farlo, fai clic su AGGIUNGI NAMESERVER. Nell’elenco a cascata «Nameserver», seleziona ns1, specifica l’indirizzo IP del server Plesk, quindi fai clic su FATTO.

    image namecheap plesk 3

  8. Aggiungi il secondo glue record. Per farlo, ripeti il passaggio precedente ma seleziona ns2.

    Nota: I glue record che hai aggiunto non compaiono subito sullo schermo. Per visualizzarli fai clic su CERCA nella sezione «SERVER DNS PERSONALE».

    image namecheap plesk 4

  9. Vai alla scheda «Dominio».

  10. Nella sezione «NAMESERVER», seleziona «DNS personalizzato», specifica i nameserver che hai creato in precedenza (ns1.<domain_name> e ns2.<domain_name>), quindi fai clic su image namecheap icon per salvare le modifiche.

    image namecheap plesk 5

La configurazione dei Plesk come server DNS principale è stata completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. La propagazione può richiedere fino a 24 ore.

Network Solutions

  1. Accedi a Plesk.

  2. Vai su Siti web e domini > il tuo dominio > scheda «Hosting e DNS» > Impostazioni DNS.

  3. Trova due glue record. Hanno il seguente schema:

    ns1.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    ns2.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    

    Copia i nomi host dei registri NS (ns1.<domain_name> e ns2.<domain_name>) e l’indirizzo IP del server. Ti serviranno più tardi.

    image plesk ns records

  4. Accedi a Network Solutions.

  5. Fai clic su «I miei nomi di dominio».

    image network solutions plesk 1

  6. Nel tuo dominio, scorri fino alla sezione «Strumenti avanzati» e selezionala per visualizzarne il contenuto.

    image network solutions plesk 2

  7. Accanto a «Nameserver (DNS)», fai clic su «GESTISCI».

    image network solutions plesk 3

  8. Aggiungi i due nameserver ns1.<domain_name> e ns2.<domain_name>, quindi fai clic su SALVA.

    image network solutions plesk 4

  9. Alla fine della sezione «Strumenti avanzati», fai clic su «Nameserver personalizzati».

    image network solutions plesk 5

  10. Seleziona i due nameserver che hai aggiunto in precedenza.

    image network solutions plesk 6

  11. Fai clic sul primo nameserver (ns1.<domain_name>), specifica l’indirizzo IP del server Plesk, fai clic su Vai, quindi fai clic su Salva modifiche.

    image network solutions plesk 7

  12. Ripeti lo step precedente per il secondo nameserver ns2.<domain_name>.

La configurazione dei Plesk come server DNS principale è stata completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. La propagazione può richiedere fino a 72 ore.

IONOS

  1. Accedi a Plesk.

  2. Vai su Siti web e domini > il tuo dominio > scheda «Hosting e DNS» > Impostazioni DNS.

  3. Trova due glue record. Hanno il seguente schema:

    ns1.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    ns2.<domain_name>   <the Plesk server IP address>
    

    Copia i nomi host dei registri NS (ns1.<domain_name> e ns2.<domain_name>) e l’indirizzo IP del server. Ti serviranno più tardi.

    image plesk ns records

  4. Accedi a IONOS.

  5. In alto, fai clic su MENU > Domini e SSL.

    image ionos plesk 1

  6. Accanto al tuo dominio, fai clic sull’icona image ionos 1, quindi fai clic su Nameserver.

    image ionos plesk 2

  7. Fai clic su Usa nameserver personalizzati.

    image ionos plesk 3

  8. Specifica due nameserver (ns1.<domain_name> e ns2.<domain_name>), l’indirizzo IP del server Plesk, quindi fai clic su Salva. I campi per gli indirizzi IP appariranno dopo aver specificato i nameserver.

    image ionos plesk 4

La configurazione dei Plesk come server DNS principale è stata completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. La propagazione può richiedere fino a 48 ore.

Utilizzando il servizio DNS del tuo registrar

Di solito i registrar offrono anche il servizio DNS. Per pubblicare online il tuo sito web, puoi utilizzare il servizio DNS del tuo registrar di domini per collegare il tuo nome di dominio con il tuo sito web in esecuzione su Plesk. Questa configurazione DNS ha i seguenti vantaggi:

  • È facile da configurare.
  • Molti registrar forniscono il servizio DNS gratuitamente per i domini che hai acquistato da loro.

Nota: Puoi anche utilizzare un service provider di DNS diverso dal tuo registrar (per esempio, hai comprato un dominio da GoDaddy ma vuoi utilizzare il servizio DNS di Enom). In questo caso, spesso devi pagare per il servizio DNS. Di solito trovi i prezzi nei termini e condizioni del tuo service provider di DNS.

Di seguito troverai le procedure passo dopo passo per pubblicare online il tuo sito web con i più popolari registrar. Descriveremo anche come configurare i DNS per la posta se vuoi utilizzarla in Plesk.

Nota: Se la nostra documentazione non copre il tuo registrar, puoi provare a configurare i DNS automaticamente tramite l’estensione Domain Connect installata in Plesk per impostazione predefinita.

Per pubblicare il tuo sito online con Enom

  1. Accedi a Enom.

  2. Vai su Domini > I miei domini.

    image enom 1

  3. Fai clic sul tuo nome di dominio.

    image enom 2

  4. Sotto «Gestisci dominio», seleziona «Registri host».

    image enom 3

  5. Aggiungi il seguente record A:

    Nome host Tipo di registro Indirizzo
    @ A (Indirizzo) <your server IP>
    www A (Indirizzo) <your server IP>
    A (Indirizzo) <your server IP>

    Per farlo, fai clic su nuova riga (quante volte necessario), inserisci i dati e poi fai clic su Salva.

    image enom 4

    I record A che hai aggiunto hanno vari nomi host e fanno quanto segue:

    • www indica il tuo dominio con www (www.example.com) all’indirizzo IP del tuo server.
    • @ indica il tuo dominio senza www (solo example.com) all’indirizzo IP del tuo server.
    • * indica qualsiasi sottodominio (<anything>.example.com) all’indirizzo IP del tuo server.

    A seconda del tuo scopo, potresti non aver bisogno di tutti e tre i record A. Tuttavia, se non sei sicuro di quali record A necessiti, ti consigliamo di aggiungerli tutti e tre.

    Nota: Se vuoi utilizzare la posta in Plesk, il record A con il nome host * è obbligatorio.

    Una volta aggiunto i record A, la configurazione del DNS è completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. La propagazione può richiedere fino a 48 ore.

    Se vuoi utilizzare la posta in Plesk, segui i passi qui sotto. Altrimenti, hai già completato la configurazione dei tuoi DNS.

  6. Fai clic su «Modifica record MX».

    image enom 5

  7. Aggiungi il seguente record MX e poi fai clic su Salva:

    Nome host Indirizzo Pref
    @ <your server hostname>, per esempio, mail.example.com 10

    image enom 6

Hai configurato i DNS per la posta. Ora puoi utilizzare la posta in Plesk.

Per pubblicare il tuo sito online con GoDaddy

  1. Accedi al tuo Centro di controllo del dominio in GoDaddy.

  2. Accanto al tuo nome di dominio, fai clic sull’icona image godaddy 1 e poi fai clic su Gestisci DNS.

    image godaddy 2

  3. Aggiungi il seguente record A:

    Tipo Host Indica TTL
    A @ <your server IP> 1 Ora
    A www <your server IP> 1 Ora
    A
    <your server IP> 1 Ora

    Per farlo, fai clic su Aggiungi, seleziona il tipo «A», specifica i dati e poi fai clic su Salva. Ripeti questi passaggi tante volte quanti sono i record A che hai bisogno di aggiungere.

    image godaddy 3

    I record A che hai aggiunto hanno vari nomi host e fanno quanto segue:

    • www indica il tuo dominio con www (www.example.com) all’indirizzo IP del tuo server.
    • @ indica il tuo dominio senza www (solo example.com) all’indirizzo IP del tuo server.
    • * indica qualsiasi sottodominio (<anything>.example.com) all’indirizzo IP del tuo server.

    A seconda del tuo scopo, potresti non aver bisogno di tutti e tre i record A. Tuttavia, se non sei sicuro di quali record A necessiti, ti consigliamo di aggiungerli tutti e tre.

    Nota: Se vuoi utilizzare la posta in Plesk, il record A con il nome host * è obbligatorio.

    Una volta aggiunto i record A, la configurazione del DNS è completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. La propagazione può richiedere fino a 48 ore.

    Se vuoi utilizzare la posta in Plesk, segui i passi qui sotto. Altrimenti, hai già completato la configurazione dei tuoi DNS.

  4. Aggiungi il seguente record MX e poi fai clic su Salva:

    Tipo Host Indica Priorità TTL
    MX @ <your server hostname>, per esempio, mail.example.com 10 1 Ora

    image godaddy 4

Hai configurato i DNS per la posta. Ora puoi utilizzare la posta in Plesk.

Per pubblicare il tuo sito online con NameCheap

  1. Accedi a NameCheap.

  2. Vai su Elenco Domini nel pannello di sinistra, individua il tuo dominio e poi fai clic su Gestisci accanto ad esso.

    image namecheap 1

  3. Vai alla scheda «DNS avanzato».

    image namecheap 2

  4. Aggiungi il seguente record A:

    Tipo Host Valore TTL
    Record A @ <your server IP> Automatico
    Record A www <your server IP> Automatico
    Record A
    <your server IP> Automatico

    Per farlo, nella sezione «RECORD HOST», fai clic su Aggiungi nuovo record, seleziona «Record A» e poi specifica i dati.

    Ripeti questi passaggi tante volte quanti sono i record A che hai bisogno di aggiungere e poi fai clic su Salva tutte le modifiche.

    image namecheap 3

    I record A che hai aggiunto hanno vari nomi host e fanno quanto segue:

    • www indica il tuo dominio con www (www.example.com) all’indirizzo IP del tuo server.
    • @ indica il tuo dominio senza www (solo example.com) all’indirizzo IP del tuo server.
    • * indica qualsiasi sottodominio (<anything>.example.com) all’indirizzo IP del tuo server.

    A seconda del tuo scopo, potresti non aver bisogno di tutti e tre i record A. Tuttavia, se non sei sicuro di quali record A necessiti, ti consigliamo di aggiungerli tutti e tre.

    Nota: Se vuoi utilizzare la posta in Plesk, il record A con il nome host * è obbligatorio.

    Una volta aggiunto i record A, la configurazione del DNS è completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. La propagazione può richiedere fino a 48 ore.

    Se vuoi utilizzare la posta in Plesk, segui i passi qui sotto. Altrimenti, hai già completato la configurazione dei tuoi DNS.

  5. Scorri verso il basso fino alla sezione «IMPOSTAZIONI DELLA POSTA». Nell’elenco a discesa accanto, seleziona «MX personalizzato».

    image namecheap 4

  6. Aggiungi il seguente record MX e poi fai clic su Salva tutte le modifiche:

    Tipo Host Valore Priorità TTL
    Record MX @ <your server hostname>, per esempio, mail.example.com 10 Automatico

    image namecheap 5

Hai configurato i DNS per la posta. Ora puoi utilizzare la posta in Plesk.

Per pubblicare il tuo sito online con Network Solutions

  1. Accedi a Network Solutions.

  2. Fai clic sul nome del tuo profilo e poi su Gestisci account.

    image network solutions 1

  3. Sotto «I miei nomi di dominio», fai clic su «Modifica DNS».

    image network solutions 2

  4. Fai clic su Modifica dove indica il dominio.

    image network solutions 3

  5. Seleziona «DNS avanzato» e poi fai clic su Continua.

    image network solutions 4

  6. Nella sezione «Indirizzo IP (Record A)», fai clic su Modifica record A.

  7. Aggiungi i seguenti record A e poi fai clic su Continua:

    Host   TTL IP numerico
    @ <.your domain name> 7200 <your server IP>
    www <.your domain name> 7200 <your server IP>
    <.your domain name> 7200 <your server IP>
    posta <.your domain name> 7200 <your server IP>

    image network solutions 5

    I record A che hai aggiunto hanno vari nomi host e fanno quanto segue:

    • www indica il tuo dominio con www (www.example.com) all’indirizzo IP del tuo server.
    • @ indica il tuo dominio senza www (solo example.com) all’indirizzo IP del tuo server.
    • * indica qualsiasi sottodominio (<anything>.example.com) all’indirizzo IP del tuo server.
    • mail indica il tuo sottodominio mail.* (mail.example.com) all’indirizzo IP del tuo server.

    A seconda del tuo scopo, potresti non aver bisogno di tutti e quattro i record A. Tuttavia, se non sei sicuro di quali record A necessiti, ti consigliamo di aggiungerli tutti e quattro.

    Nota: Se vuoi utilizzare la posta in Plesk, il record A con il nome host mail è obbligatorio.

  8. Fai clic su Salva modifiche e poi su «Torna al riepilogo DNS avanzato».

    image network solutions 6

    La configurazione del DNS è completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. La propagazione può richiedere fino a 48 ore.

    Se vuoi utilizzare la posta in Plesk, segui i passi qui sotto. Altrimenti, hai già completato la configurazione dei tuoi DNS.

  9. Scorri fino alla sezione «Server di posta (Record MX)» e fai clic su Modifica record MX accanto ad essa.

  10. Aggiungi il seguente record MX e poi fai clic su Salva:

    Sottodominio (facoltativo)   Priorità TTL Server di posta
      <.your domain name> 10 7200 <your server hostname>, per esempio, mail.example.com
  11. Fai clic su Salva modifiche e poi su «Torna al riepilogo DNS avanzato».

Hai configurato i DNS per la posta. Ora puoi utilizzare la posta in Plesk.

Per pubblicare il tuo sito online con IONOS

  1. Accedi a IONOS.

  2. Nella sezione «Domini» del pannello di controllo, accanto al tuo dominio, fai clic sull’icona image ionos 1 e poi seleziona «DNS».

    image ionos 2

  3. Aggiungi il seguente record A:

    Tipo Nome host Indica TTL
    A @ <your server IP> 1 ora
    A www <your server IP> 1 ora
    A
    <your server IP> 1 ora

    Per farlo, fai clic su Aggiungi record, seleziona il tipo A, specifica i dati e poi fai clic su Salva. Ripeti questi passaggi tante volte quanti sono i record A che hai bisogno di aggiungere.

    image ionos 3

    Nota: IONOS aggiunge automaticamente il record A con il nome host www a meno che tu non scelga di non aggiungerlo.

    I record A che hai aggiunto hanno vari nomi host e fanno quanto segue:

    • www indica il tuo dominio con www (www.example.com) all’indirizzo IP del tuo server.
    • @ indica il tuo dominio senza www (solo example.com) all’indirizzo IP del tuo server.
    • * indica qualsiasi sottodominio (<anything>.example.com) all’indirizzo IP del tuo server.

    A seconda del tuo scopo, potresti non aver bisogno di tutti e tre i record A. Tuttavia, se non sei sicuro di quali record A necessiti, ti consigliamo di aggiungerli tutti e tre.

    Nota: Se vuoi utilizzare la posta in Plesk, il record A con il nome host * è obbligatorio.

    La configurazione del DNS è completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. La propagazione può richiedere fino a 48 ore.

    Se vuoi utilizzare la posta in Plesk, segui i passi qui sotto. Altrimenti, hai già completato la configurazione dei tuoi DNS.

  4. Aggiungi il seguente record MX:

    Tipo Nome host Indica Priorità TTL
    MX @ <your server hostname>, per esempio, mail.example.com 10 1 Ora

    Per farlo, fai clic su Aggiungi record, seleziona il tipo MX, specifica i dati e poi fai clic su Salva.

    image ionos 4

Hai configurato i DNS per la posta. Ora puoi utilizzare la posta in Plesk.

Utilizzando un servizio DNS di terzi sincronizzato con Plesk

Con Plesk possono integrarsi vari servizi DNS, per esempio DigitalOcean DNS, Amazon Route 53, Azure DNS e così via. Puoi usarli per pubblicare online il tuo sito web, con i seguenti vantaggi:

  • I record DNS sono memorizzati nel servizio DNS ma puoi gestirli direttamente in Plesk. Le zone DNS saranno sincronizzate automaticamente tra Plesk e il servizio DNS.
  • Non occorre impostare e mantenere un server DNS slave. Il servizio DNS sopra menzionato offre l’hosting DNS gratuito con oltre tre diversi nameserver. Ciò riduce il carico sul server Plesk e migliora l’affidabilità dell’hosting DNS.

Amazon Route 53

Guarda il video tutorial

Amazon Route 53 è un servizio DNS a pagamento che offre quattro nameserver.

È possibile impostare l’hosting DNS prima o dopo l’aggiunta di domini in Plesk. In ogni caso, sia i domini nuovi che quelli esistenti verranno sincronizzati automaticamente con il servizio DNS.

Per pubblicare il tuo sito online con Amazon Route 53:

  1. Accedi al tuo utente root di Amazon o al tuo account utente IAM.
  2. Salva l’ID della chiave di accesso e la chiave di accesso segreta del tuo account. Se usi l’account utente IAM, assicurati di concedere le autorizzazioni ``route53:*` e route53domains:* <https://docs.aws.amazon.com/IAM/latest/UserGuide/id_users_change-permissions.html>`__ all’account.
  3. Accedi a Plesk.
  4. Assicurati che le estensioni DigitalOcean DNS, Slave DNS Manager e Microsoft Azure DNS non siano installate. Se lo sono, rimuovile per evitare conflitti con Amazon Route 53.
  5. Vai su Estensioni, cerca l’estensione Amazon Route 53 e poi fai clic su Ottieni gratis per installarla.
  6. Accanto all’estensione installata, fai clic su Apri.
  7. Seleziona il tipo di chiave che usi: account root o account utente IAM.
  8. Incolla l’ID della chiave di accesso e la chiave di accesso segreta che hai ottenuto durante il passaggio 2.
  9. Seleziona le caselle «Gestisci i record NS e SOA» e «Attiva Amazon Web Service Route 53» e poi fai clic su Accedi.
  10. Vai nella dashboard del tuo registrar e cambia i nameserver del registrar con quelli di Amazon Route 53. Trova i tuoi nameserver Amazon Route 53.

La configurazione dei DNS è stata completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. Il processo sarà graduale: sempre più visitatori avranno accesso al tuo sito web con il tempo. La propagazione può richiedere fino a 48 ore.

DNS DigitalOcean

Guarda il video tutorial

DigitalOcean DNS è un servizio DNS gratuito che offre tre nameserver.

Nota: Non puoi creare un dominio in Plesk se il suo nome corrisponde a quello di un sito web già ospitato nel DNS DigitalOcean.

Per pubblicare il tuo sito online con DigitalOcean DNS:

  1. Accedi a Plesk.

  2. Assicurati che l’estensione DigitalOcean DNS sia installata. In Plesk su DigitalOcean, l’estensione viene installata per impostazione predefinita.

  3. Assicurati che le estensioni Amazon Route 53, Slave DNS Manager e Microsoft Azure DNS non siano installate. Se lo sono, rimuovile per evitare conflitti con DigitalOcean DNS.

  4. Vai su Estensioni > scheda «Le mie estensioni» e fai clic su Apri sotto “DigitalOcean DNS”.

  5. Scegli come collegare Plesk al tuo account DigitalOcean. Puoi farlo in due modi:

    • «Autorizzazione OAuth2» è il modo più semplice se disponi di un account personale DigitalOcean e un server Plesk.

      image do 1

      Fai clic su «Autorizzazione OAuth2» e sarai reindirizzato alla pagina di accesso di DigitalOcean. Accedi con il tuo account DigitalOcean, scegli il tuo account (se ne hai più di uno) e fai clic su Autorizza applicazione.

      image do 2

      Poi fai clic sul link per confermare l’invio dei dati di autorizzazione DigitalOcean al tuo Plesk.

      image do 3

    • Se sei membro di un account DigitalOcean DNS aziendale, usa «Token API DigitalOcean». È anche il metodo migliore se hai più server Plesk. In questo caso, ti raccomandiamo di generare un token API DigitalOcean separato per ogni server.

      image do 4

      Fai clic su «DigitalOcean API token», accedi con il tuo account DigitalOcean in una nuova scheda del browser, genera un token API DigitalOcean, e poi copialo. Torna alla scheda Plesk, incolla il token e poi fai clic su Salva.

      image do 5

    Ora i domini nuovi ed esistenti in Plesk saranno automaticamente sincronizzati con DigitalOcean DNS. Lo stato «Attivo» dei domini sotto la colonna «Zona DNS DigitalOcean» notifica che sono sincronizzati automaticamente.

    image do 6

    Nota: Plesk non sincronizza i seguenti domini con i DigitalOcean DNS né automaticamente né manualmente:

    • Che hanno lo stato «Disabilitato (precedentemente noto come Sospeso)» o «Sospeso».
    • La cui zona DNS è disattivata o è di tipo slave.
  6. Contatta il tuo registrar (quello da cui hai acquistato il nome del tuo dominio) e modifica i server dei nomi in server dei nomi di DigitalOcean: ns1.digitalocean.com, ns2.digitalocean.com e ns3.digitalocean.com. Esamina le istruzioni sulla procedura per molti noti registrar (GoDaddy, IONOS di 1&1, HostGator e altri).

La configurazione dei DNS è stata completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. Il processo sarà graduale: sempre più visitatori avranno accesso al tuo sito web con il tempo. La propagazione può richiedere fino a 48 ore.

Nota: Potresti volere che alcuni domini non vengano sincronizzati automaticamente con DigitalOcean DNS. Per esempio, domini importanti i cui record DNS vuoi gestire direttamente in DigitalOcean DNS. In questo caso, per evitare che Plesk invalidi i record DNS dei domini in DigitalOcean DNS, disabilita la sincronizzazione automatica per questi domini. Per farlo, seleziona uno o più domini e fai clic su Disabilita. Tuttavia, per pubblicare questi siti dovrai creare tutti i record DNS necessari in DigitalOcean DNS.

Azure DNS

Azure DNS è un servizio DNS a pagamento che offre quattro nameserver.

La configurazione di Azure DNS è più difficile della configurazione di DNS di altri servizi DNS di terzi sincronizzati con Plesk.

Per pubblicare il tuo sito online con Azure DNS:

Passaggio 1 - Installazione dell’estensione Azure DNS

  1. Accedi a Plesk.
  2. Assicurati che l’estensione Azure DNS sia installata. In Plesk su Microsoft Azure, l’estensione viene installata per impostazione predefinita.
  3. Assicurati che le estensioni Amazon Route 53, Slave DNS Manager e DigitalOcean DNS non siano installate. Se lo sono, rimuovile per evitare conflitti con Azure DNS.
  4. Vai su Estensioni > scheda «Le mie estensioni» e fai clic su Apri sotto «Azure DNS».

Passaggio 2 - Creazione di un abbonamento Azure (se non ne hai uno)

  1. Accedi alla dashboard di Azure utilizzando il tuo account.

  2. Per configurare Azure DNS, devi prima avere un abbonamento Azure. Vai su Abbonamenti per verificare se ne possiedi già uno.

    image azure 1

    Se hai un abbonamento, vai al Passaggio 3 - Abilitazione del fornitore di risorse «Microsoft.Network». Se non ne possiedi uno, inizia a creare un abbonamento facendo clic su Aggiungi.

  3. Sulla carta «Pay-As-You-Go», fai clic su Seleziona offerta.

  4. Compila il tuo profilo e le informazioni di pagamento, scegli un piano di supporto tecnico (se ne hai bisogno), spunta la casella del contratto e poi fai clic su Iscriviti.

Hai creato un abbonamento.

image azure 2

Passaggio 3 - Abilitazione del fornitore di risorse «Microsoft.Network»

  1. Fai clic sul nome dell’abbonamento e poi su Fornitori di risorse.

    image azure 3

  2. Trova il fornitore di risorse «Microsoft.Network» nella lista e assicurati che abbia lo stato «Registrato». Se non ce l’ha, seleziona «Microsoft.Network» e fai clic su Registra.

    image azure 4

Quando «Microsoft.Network» risulta come «Registrato», vai al passaggio successivo.

Nota: Se hai qualche problema con la registrazione di «Microsoft.Network», consulta questo articolo.

Passaggio 4 - Creazione di un’applicazione

  1. Fai clic sul pulsante del menu ad hamburger nell’angolo in alto a sinistra dello schermo e poi su Azure Active Directory.

    image azure 5

  2. Fai clic su Registrazioni di app e poi su Nuova registrazione.

    image azure 6

  3. Indica le Informazioni sull’applicazione:

    • Un nome, per esempio, «Plesk DNS».
    • Mantieni selezionata la prima opzione “Accounts in this organizational directory only (Solo account in questa directory organizzativa)».
    • Sotto «URL di reindirizzamento (facoltativo)», mantieni selezionato «Web».
  4. Ritorna alla scheda Plesk in cui è aperta l’estensione Azure DNS e copia il link mostrato lì.

    image azure 7

  5. Torna alla scheda Azure. Sotto «URL di reindirizzamento (facoltativo)», incolla il link accanto a «Web» e poi fai clic su Registra.

    image azure 8

  6. Hai creato un’applicazione. Copia «ID applicazione (client)» e «Directory (tenant ID)» e incollali nei campi corrispondenti nella pagina dell’estensione Azure DNS.

    image azure 9

Passaggio 5 - Creazione di un segreto

  1. Nel pannello di sinistra, fai clic su Certificati e segreti e poi su Nuovo cliente segreto.

    image azure 10

  2. Fornisci una descrizione al segreto e fai clic su Aggiungi.

    image azure 11

  3. Copia il valore segreto e incollalo nel campo corrispondente nella pagina dell’estensione Azure DNS.

    Nota: Non vedrai più il valore segreto dopo aver lasciato questa pagina di Azure o dopo aver eseguito un’altra operazione qui.

    image azure 12

Passaggio 6 - Creazione di un gruppo di risorse

  1. Fai clic sul pulsante del menu ad hamburger nell’angolo in alto a sinistra dello schermo, fai clic su Gruppi di risorse e poi su Crea gruppo di risorse (se non ne hai) o Aggiungi (se ne hai uno).

    image azure 13

  2. Dai un nome al gruppo di risorse, seleziona la tua regione, fai clic su Revisiona + crea e poi su Crea.

    image azure 14

  3. Una volta creato il gruppo di risorse, incolla il suo nome nel campo corrispondente nella pagina dell’estensione Azure DNS.

Passaggio 7 - Aggiunta dell’assegnazione di un ruolo

  1. Fai clic sul nome del gruppo di risorse creato, fai clic su Controllo accesso (IAM), e poi su Aggiungi > Aggiungi assegnazione ruolo.

    image azure 15

  2. Specifica le impostazioni di assegnazione dei ruoli e poi clicca su Salva:

    • Sotto «Ruolo», seleziona «Collaboratore della zona DNS».
    • Mantieni «Assegna l’accesso a» in bianco.
    • Sotto «Seleziona» scrivi e seleziona il nome dell’applicazione creata («Plesk DNS» nel nostro esempio).

    image azure 16

A questo punto, hai configurato tutto il necessario nel portale Azure e compilato i campi richiesti nella pagina dell’estensione Azure DNS. Ora è il momento di avviare l’integrazione.

Passaggio 8 (finale) - Integrazione dell’estensione Azure DNS con il portale Azure

  1. Ritorna alla scheda Plesk in cui è aperta l’estensione Azure DNS e fai clic su Autorizza.

    image azure 17

  2. Accedi al tuo account Microsoft.

  3. Fai clic su Accetta per concedere all’estensione Azure DNS il permesso di integrarsi con il portale Azure.

    image azure 18

  4. Seleziona l’abbonamento che hai creato (o che avevi fin dall’inizio) e poi fai clic su OK.

    image azure 19

  5. Seleziona il dominio che vuoi pubblicare online e fai clic su Attiva.

    image azure 20

  6. Attendi finché Azure DNS non è attivato.

    image azure 21

  7. Contatta il tuo registrar (quello da cui hai comprato il tuo nome di dominio) e cambia i server di nomi in server di nomi Azure. Per vederli, vai alla pagina dell’estensione Azure DNS, seleziona il nome di dominio e poi fai clic su Record NS zona.

Complimenti! La configurazione dei DNS è stata completata. Il tuo sito web sarà attivo e funzionante non appena le modifiche entreranno in vigore. Il processo sarà graduale: sempre più visitatori avranno accesso al tuo sito web con il tempo. La propagazione può richiedere fino a 48 ore.