Per impostazione predefinita, Plesk archivia i backup sul server. Tuttavia, ciò comporta un rischio. Se il disco rigido del server si guasta, potresti perdere sia i dati del sito web che i tuoi backup. Per evitarlo, si consiglia di salvare i backup in un archivio remoto. Questo argomento spiega come configurare un archivio remoto per i backup in Plesk.

È possibile configurare i tipi di archiviazione remota seguenti:

  • Archiviazione FTP
  • Archiviazione di backup Amazon S3
  • Archivi compatibili con S3:
    • DigitalOcean Spaces
    • Vari archivi compatibili con S3 (Minio, OpenStack e altri)
  • Archiviazione di backup Google Drive
  • Archiviazione di backup Microsoft OneDrive

Nota: La memorizzazione di backup pianificati in un archivio remoto sul cloud è una funzionalità Premium. Chiedi al tuo provider di hosting di sbloccarla o memorizza i backup nell’archivio del server o su FTP oppure usa i backup manuali.

Puoi configurare più archivi remoti, ma è possibile disporre solo di un archivio compatibile con S3 configurato per volta. Ad esempio, puoi configurare sia un backup Amazon S3 che un backup Google Drive, ma non un backup Amazon S3 e DigitalOcean Spaces.

Quando crei backup, puoi utilizzare solo un archivio remoto alla volta. Se desideri salvare backup in più archivi remoti, crea un backup ogni volta, per ciascun archivio remoto desiderato.

Storage FTP

Per configurare l’archivio FTP:

  1. Imposta un server che fungerà da archivio FTP. Deve essere possibile connettersi a tale server dal server di Plesk tramite FTP.
  2. Vai a Siti web e domini > abbonamento > Manager di backup > Impostazioni di archiviazione remota > FTP(S).
  3. Mantieni selezionata la casella «Usa archivio FTP(S)».
  4. Specifica le impostazioni per il server impostato nella fase 1, inclusi il nome host del server o l’indirizzo IP, il percorso della directory dove archiviare i backup e il nome utente e la password FTP.
  5. Se il firewall di Plesk è configurato in modo da rifiutare le connessioni in ingresso dai server FTP, mantieni selezionata la casella «Usare modalità passiva». Assicurati che il server configurato nella fase 1 supporti la modalità FTP passiva.
  6. (Consigliato) Seleziona la casella di controllo «Usa FTPS» per utilizzare una connessione crittografata al momento di trasferire backup nell’archivio remoto. Ciò garantisce che i tuoi dati non possano essere intercettati da terze parti. Assicurati che il server configurato nella fase 1 supporti le connessioni FTPS.
  7. Fai clic su OK.

L’archivio FTP è configurato. Ora puoi selezionarlo durante la creazione di un backup manuale o pianificato.

image ftps storage

Archiviazione di backup Amazon S3

Per configurare l’archivio di Backup Amazon S3, è necessario un account utente IAM. Definiamo questo account «con restrizioni» poiché presenta un numero limitato di permessi necessari per il funzionamento dell’estensione Backup Amazon S3.

L’estensione è in grado di creare automaticamente un account utente IAM limitato; in alternativa, puoi farlo tu manualmente.

Per configurare l’archivio di backup Amazon S3 automaticamente:

  1. Crea un account AWS.
  2. Accedi all’account AWS, vai a Mio account > Credenziali di sicurezza e infine copia l’ID della chiave di accesso e il segreto dell’utente root dell’account AWS.
  3. Accedi a Plesk e vai a Strumenti e impostazioni > abbonamento > Manager di backup > Impostazioni di archiviazione remota > Backup Amazon S3.
  4. Tieni selezionata l’opzione «Utilizzerò le credenziali dell’account root (non verranno archiviate)».
  5. Incolla l’ID e il segreto copiato durante la fase 2 rispettivamente nei campi «ID chiave di accesso utente IAM» e «Segreto della chiave di accesso utente IAM».
  6. Provide a bucket where your backups will be stored. You can use an existing bucket in your AWS account. You can also have the extension automatically generate one for you (if you do, we do not recommend changing the bucket’s name).
  7. Per archiviare backup in una cartella specifica all’interno del bucket, digita il nome della cartella nel campo «Percorso». Per archiviare backup nella root del bucket, digita «/» nel campo «Percorso».
  8. Fai clic su OK.

Per configurare l’archivio di backup Amazon S3 manualmente:

  1. Crea un account AWS.
  2. Crea un account utente IAM. Assicurati di concedere all’account i permessi s3:CreateBucket, s3:ListBucket, s3:GetObject, s3:PutObject, s3:DeleteObject, s3:ListMultipartUploadParts, s3:AbortMultipartUpload e s3:ListAllMyBuckets.
  3. Crea una chiave di accesso per l’utente IAM e trascrivi il suo ID e il segreto perché ti occorreranno in un momento successivo.
  4. Accedi a Plesk e vai a Strumenti e impostazioni > abbonamento > Manager di backup > Impostazioni di archiviazione remota > Backup Amazon S3.
  5. Seleziona l’opzione «Ho creato un account utente IAM con restrizioni».
  6. Incolla nei campi corrispondenti l’ID e il segreto della chiave di accesso utente IAM che hai copiato nella fase 3.
  7. Provide a bucket where your backups will be stored. You can use an existing bucket in your AWS account. You can also have the extension automatically generate one for you (if you do, we do not recommend changing the bucket’s name).
  8. Per archiviare backup in una cartella specifica all’interno del bucket, digita il nome della cartella nel campo «Percorso». Per archiviare backup nella root del bucket, digita «/» nel campo «Percorso».
  9. Fai clic su OK.

L’archivio di backup Amazon S3 è configurato. Ora puoi selezionarlo durante la creazione di un backup manuale o pianificato.

image 78936

Archiviazione di backup Google Drive

The way you configure Google Drive Backup storage differs depending on the Google drive type you will use:

  • Your personal drive, used to store files and folders you own and manage by yourself. Google calls this drive type «My Drive». To get this drive, you need to have a free Google account for personal use.
  • A shared drive, used to store files and folders for collaborative work teams and organizations own and manage. To get this drive, a team or organization needs to purchase a Google Workspace account and set it up.

See more differences between My Drive and shared drives.

Per configurare l’archivio di backup Google Drive:

  1. Choose which drive type to use:

    Nota: Plesk Backup Manager can use only files and folders it has created. It cannot detect backups uploaded to the personal drive manually.

    • If you want to use a shared drive, contact the Google Workspace administrator of your organization. They will create a user account for you and give you its credentials.

    Nota: To use a shared drive, make sure your Google Workspace administrator has marked the Plesk Backup Corporate application as trusted.

  2. Accedi a Plesk e vai a Siti web e domini > abbonamento > Manager di backup > Impostazioni di archiviazione remota > Backup Google Drive.

  3. Choose your Google drive type (your personal or shared drive) and click OK.

  4. Sign in to the Google account whose drive you will use to store backups.

  5. Click Allow to allow Plesk Backup (for a personal drive) or Plesk Backup Corporate (for a shared drive) to view and manage the files in your Google Drive.

  6. Fai clic sul link per inviare a Plesk i dati di autorizzazione Google Drive.

  7. Keep the «Use the storage» and «Validate backups via checksum» checkboxes selected. Validating backups via checksum checks if Plesk has uploaded a backup to the drive completely and without damage.

  8. Depending on your drive type, you can configure the following optional settings:

    • (Personal drive) By default, Plesk creates the «My Plesk» folder in your Google Drive and stores backups there. To store backups in another location, type the desired path in the «Path» textbox.
    • (Shared drive) If your organization has multiple shared drives, select the one to store your backups in the «Drive» dropdown list.
  9. Fai clic su OK.

L’archivio di backup Google Drive è configurato. Ora puoi selezionarlo durante la creazione di un backup manuale o pianificato.

image 79022

To store backups in the Google Drive storage associated with a different Google account, go to Websites & Domains > the subscription > Backup Manager > Remote Storage Settings > Google Drive Backup and click the «Log out» link.

L’operazione disconnette l’archivio di backup Google Drive connesso attualmente. Puoi quindi connettere un altro archivio, ripetendo la procedura di cui sopra. La disconnessione dell’archivio di backup Google Drive non causa la rimozione dei backup di Plesk in esso conservati. Se accederai nuovamente in un momento successivo, ritroverai i backup archiviati in Manager di backup e potrai ripristinarli.

Archivio DigitalOcean Spaces

Per configurare un archivio DigitalOcean Spaces:

  1. Crea un account DigitalOcean.
  2. Crea uno spazio.
  3. Crea una directory dove archiviare i backup all’interno dello spazio. Prendi nota del percorso della directory e dell’URL dello spazio. Li utilizzerai più tardi, per configurare l’archivio DigitalOcean Spaces.
  4. Crea una chiave di accesso e un segreto. Prendi nota poiché li utilizzerai più tardi, per configurare l’archivio DigitalOcean Spaces. Ricorda che il segreto viene visualizzato solo una volta, al momento della creazione. Non c’è modo di recuperarlo in seguito.
  5. Accedi a Plesk e vai a Siti web e domini > abbonamento > Manager di backup > Impostazioni di archiviazione remota > Backup DigitalOcean Spaces.
  6. In «Service Provider», seleziona «DigitalOcean Spaces».
  7. Incolla l’URL dello spazio, il percorso della directory di archiviazione dei backup, la chiave di accesso e il segreto nei campi corrispondenti, quindi fai clic su  OK.

L’archivio DigitalOcean è configurato. Ora puoi selezionarlo durante la creazione di un backup  manuale  o  pianificato .

Archivio compatibile con S3

Alcuni servizi che offrono l’archiviazione remota utilizzano API compatibili con Amazon S3. In genere, li definiamo come compatibili con S3. Fra tutte le tipologie esistenti, Plesk supporta esplicitamente DigitalOcean, Minio e OpenStack.

È comunque possibile provare a configurare altri archivi compatibili con S3 in Plesk, ma non garantiamo che funzioneranno come previsto. Per verificare che un archivio compatibile con S3 sia supportato da Plesk, puoi utilizzare l’ interfaccia a riga di comando AWS (AWS CLI). Se riesci a caricare o scaricare un file dall’archivio tramite AWS CLI, probabilmente puoi utilizzare tale archivio in Plesk.

Per configurare un archivio compatibile con S3:

  1. Vai a Siti web e domini > abbonamento > Manager di backup > Impostazioni di archiviazione remota > Backup Amazon S3.
  2. In «Service Provider», seleziona «Personalizzato (Minio, OpenStack, ecc)».
  3. Compila tutti i campi. Presta particolare attenzione ai campi «Bucket» e «Percorso». Un «bucket» è un contenitore creato dall’utente per salvare dati in un archivio compatibile con S3. È necessario prendere nota del nome del bucket e incollarlo nel campo «Bucket». Nel campo «Percorso», devi incollare un percorso della directory all’interno del bucket in cui desideri archiviare i backup.
  4. Fai clic  OK.

L’archivio compatibile con S3 è configurato. Ora puoi selezionarlo durante la creazione di un backup  manuale  o  pianificato .

Archiviazione di backup Microsoft OneDrive

Per configurare l’archivio di backup Microsoft OneDrive:

  1. Vai a Siti web e domini > abbonamento > Manager di backup > Impostazioni di archiviazione remota > Backup Microsoft OneDrive.
  2. Accedi al tuo account Microsoft. Plesk salva i backup nell’archivio OneDrive associato all’account. Se ancora non disponi di un account Microsoft, creane uno.
  3. Fai clic sul link per inviare a Plesk i dati di autorizzazione Microsoft.
  4. Seleziona la casella di controllo «Usa archivio».
  5. (Facoltativo) Per impostazione predefinita, Plesk salva i backup nella cartella «Apps/plesk-backup/<nome abbonamento>» nel tuo archivio Microsoft OneDrive. Puoi specificare una cartella diversa, se lo desideri.
  6. Fai clic su OK.

L’archivio di backup Microsoft OneDrive è configurato. Ora puoi selezionarlo durante la creazione di un backup manuale o pianificato.

image 79087

Se desideri salvare backup nell’archivio OneDrive associato a un account Microsoft diverso, vai a Siti web e domini > abbonamento > Manager di backup > Impostazioni di archiviazione remota > Backup Microsoft OneDrive e fai clic sul link «Disconnetti».

image 79086

L’operazione disconnette l’archivio di backup OneDrive connesso attualmente. Puoi quindi connettere un altro archivio, ripetendo la procedura di cui sopra. La disconnessione dell’archivio di backup OneDrive non causa la rimozione dei backup di Plesk in esso conservati. Se accederai nuovamente in un momento successivo, ritroverai i backup archiviati in Manager di backup e potrai ripristinarli.

Protezione dei backup in un archivio remoto tramite una password

Puoi proteggere i backup salvati nell’archivio remoto impostando una password. L’operazione crittografa le password contenute nel backup, ad esempio quelle degli account di posta o degli utenti di database. Anche se una terza parte si procura un backup, non sarà in grado di ottenere le password al suo interno.

Per ripristinare un backup protetto da password, è necessario fornire la password. Se non ciò non è possibile, tutte le password contenute nel backup vengono generate casualmente.

Per proteggere i backup dell’archivio remoto tramite una password:

  1. Configura almeno un archivio remoto.

  2. Vai a Strumenti e impostazioni > abbonamento > Manager di backup > Impostazioni di archiviazione remota. La sezione «Impostazioni di sicurezza di backup» è diventata disponibile.

    image 78937

  3. In «Protezione tramite password», fai clic sul link «cambia» accanto a «Disabilitato».

  4. Seleziona la casella di controllo «Usa protezione password (consigliato)».

  5. Digita la password nei campi corrispondenti.

  6. Fai clic su OK.

Ora tutti i backup salvati nell’archivio remoto saranno protetti dalla password.